I siti

A la découverte de la Slow Suisse

I siti

A la découverte de la Slow Suisse

I siti

A la découverte de la Slow Suisse

I siti

A la découverte de la Slow Suisse

I siti

A la découverte de la Slow Suisse

I siti

A la découverte de la Slow Suisse

L’Ajoie e la sua Damassine DOP: un ricordo d’oriente

Situata a nord-ovest del canton Giura, l’Ajoie è una terra di tradizioni e di prodotti tipici che si estende dal confine con la Francia fino al Clos du Doubs. Nota anche come «orto del Giura», questa ampia e fertile pianura offre paesaggi mutevoli e una ricca tradizione culinaria. Culla della Damassine DOP, la regione è anche famosa per la Saucisse d’Ajoie IGP, una salsiccia affumicata che si gusta soprattutto durante la festa di San Martino, in novembre, al momento della tradizionale celebrazione della fine dei lavori agricoli.

IL LAVAUX E IL SUO CHASSELAS: IL RE DEI VITIGNI

Nel cantone di Vaud, all’ora dell’aperitivo, quando si ordinano «tre decilitri» di vino bianco ogni altra precisazione è inutile… Si tratta senza dubbio dello chasselas. Secondo la tradizione è lì, intorno al Lago Lemano, che è nato, nel lontano XVII secolo. E resiste da allora!

Il Grand Entremont e la sua raclette del Vallese DOP. Un gusto inimitabile…

Bellezza, diversità, autenticità sono alcuni dei segni distintivi di questa regione cara a molti svizzeri. Al di là delle favolose montagne e delle valli verdeggianti, terreno di gioco adatto a ogni tipo di attività sportiva, il Grand Entremont è un luogo unico dove si fabbricano prodotti d’eccezione frutto del savoir-faire di agricoltori appassionati.

Lo Chablais e il sale delle Alpi: un pizzico di emozioni…

Secondo la leggenda è stato un giovane pastore a scoprire, nel XV secolo, alcune sorgenti salate mentre portava al pascolo le sue capre nei dintorni di Panex, non lontano da Ollon. Ma la storia del sale svizzero è molto più antica di così.

GRANDSON E LA SUA REGIONE: L’ALTRO PAESE DEL TARTUFO…

Il tartufo ha le sue star… Quando si parla del tartufo nero del Périgord o di quello bianco del Piemonte, si parla di diamanti, così rari e cari che si possono gustare solo nei ristoranti più stellati. Ma il tartufo è prima di tutto un fungo che ama i terreni morbidi, ben aerati e molto calcarei. Non è dunque sorprendente che si trovi tanto bene nel nord del cantone di Vaud, nella regione di Grandson, ai piedi di un Giura bagnato dalle acque del lago di Neuchâtel.

L’assenzio della Val-de-Travers: il paese della fata verde

Simbolo della Val-de-Travers, nel cantone di Neuchâtel, condannato alla clandestinità per quasi un secolo, fino alla riabilitazione nel 2005, l’assenzio è noto fin dall’antichità per le sue virtù medicinali. Ippocrate e Pitagora già vantavano i suoi benefici e le sue qualità afrodisiache.